in

Dopo Apple Watch, ecco il brevetto per iPhone, iPad e Macbook in titanio

Apple produce già un Apple Watch in titanio, ma un brevetto appena concesso potrebbe aprire la strada anche a MacBook, iPad e iPhone in titanio. Ecco tutto quel che c’è da sapere su questi possibili dispositivi.

Il brevetto descrive come Apple potrebbe vincere la sfida di dare al titanio una finitura esteticamente gradevole, quella che generalmente gli utenti apprezzano nei prodotti Apple, e segue un brevetto concesso il mese scorso relativo a un metodo per realizzare un vero MacBook nero opaco. A differenza del brevetto precedente, tuttavia, la preoccupazione di Apple in questo nuovo documento è relativa a conferire al materiale naturalmente opaco una finitura semilucida.

I dispositivi elettronici portatili previsti in questi brevetti possono includere vari componenti operativi, quali ad esempio Display, processore, antenne, e altri ancora. Gli involucri per questi dispositivi elettronici portatili possono essere formati da vari metalli, ad esempio alluminio anodizzato, e altri ancora, aventi un’elevata resistenza e rigidità per proteggere i componenti operativi. Inoltre, è preferibile trattare questi involucri in modo da conferire a questi involucri una finitura superficiale attraente. Tuttavia, tipi specifici di metalli, sebbene abbiano un’elevata quantità di resistenza e rigidità, sono anche difficili da lavorare per conferire una finitura superficiale attraente. Di conseguenza, è necessario implementare tecniche per la lavorazione di questi tipi specifici di metalli […]

Questo documento descrive varie forme di realizzazione che si riferiscono generalmente a tecniche per incisione di una parte in titanio. Più in particolare, le forme di realizzazione descritte si riferiscono a sistemi e metodi per ripristinare la finitura lucida della parte in titanio mordenzato.

Dopo Apple Watch, ecco il brevetto per iPhone, iPad e Macbook in titanio

Il brevetto è di tipo tecnico e si occupa del processo di combinazione di sabbiatura e incisione con un processo di anodizzazione chimica per ottenere la finitura desiderata. Apple afferma che il primo metodo è migliore per nascondere i difetti nel metallo, mentre il secondo offre una protezione migliore.

Può essere preferibile utilizzare una combinazione di un processo di incisione e sabbiatura durante l’anodizzazione della parte in titanio. In particolare, lo strato anodizzato di una parte in titanio inciso e sabbiato può essere protetto dalla rimozione chimica (ad esempio, oli per impronte digitali) e meccanica (ad esempio, sfregamento contro oggetti) a causa del fatto che lo strato anodizzato è incassato e sommerso all’interno dei solchi della superficie strutturata della parte anodizzata che è stata acidata e sabbiata

Ovviamente, il titanio è più pesante dell’alluminio, ma è tanto più resistente che se ne può usare un pezzo molto più sottile per ottenere la stessa forza e rigidità dell’alluminio. Il risultato è che un involucro in titanio sarebbe più leggero di uno in alluminio.

Tra gli ultimi brevetti depositati da Apple ricordiamo quello di una tastiera riconfigurabile a piacere grazie a display integrati in ogni singolo tasto. Apple presenta e deposita centinaia di brevetti ogni anno, non tutti vengono però impiegati in prodotti commerciali. Tutte le notizie di macitynet che riguardano i brevetti e in particolare i brevetti Apple sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Source link

What do you think?

Written by bourbiza

Rispondi

GIPHY App Key not set. Please check settings

Crisi di governo, dal Conte ter all’unità nazionale: i 4 scenari possibili

LG InnoTek: aumento dei ricavi grazie ad iPhone 12