Inter, Conte e la rissa Lukaku-Ibra: “Bello vedere Romelu così sul pezzo…”

Il tecnico nerazzurro: “Felice per Eriksen: è con noi e resterà con noi. Il risultato in undici contro undici era bugiardo. Stiamo facendo numeri importanti, ma con noi si guarda sempre il bicchiere mezzo vuoto”

Un derby pazzesco, deciso a soli tre minuti dai supplementari dal giocatore nerazzurro più discusso di questi ultimi mesi, Christian Eriksen. E Antonio Conte esprime felicità anche per lui “che è con noi e resterà con noi”.

l’analisi del match

—  

Si comincia però dall’analisi del match e dal traguardo raggiunto: “Siamo in semifinale, come l’anno scorso, quindi il merito va soprattutto ai calciatori perché hanno avuto la giusta interpretazione, dal primo all’ultimo secondo. Sono contento. E’ stato un derby duro contro un’ottima squadra, il Milan non è primo in campionato per grazia ricevuta. Il Milan ha valori importanti, ma in undici contro undici abbiamo avuto occasioni importanti, il risultato fino all’espulsione non era giusto, il loro portiere è stato il migliore in campo. Dopo il rosso a Ibra, siamo stati bravi a creare occasioni da rete. Purtroppo anche stasera si è visto che creiamo tantissimo, andiamo al tiro, ma dobbiamo essere più cattivi, più determinati. Perché poi capitano partite nelle quali non fai gol e non riesci a vincere”.

quanta tensione

—  

“I derby sono questi – precisa Conte -, non sono una passeggiata di salute, è inevitabile che ci sia tensione. Noi lo sentivamo, loro anche. E’ giusto dedicare la vittoria nel derby a quei tifosi che ci hanno accolto all’arrivo del pullman facendoci sentire la loro presenza, sappiamo che ci tenevano e che sono molto contenti. Adesso concentriamoci sul Benevento e poi penseremo alla semifinale di Coppa Italia”. Gli chiedono se ha parlato con Lukaku, se gli ha spiegato i motivi dello scontro con Ibrahimovic. “No, no. Io ho fatto il calciatore, so che in partita gli animi sono accesi, può accadere di arrabbiarsi, l’importante è che tutto resti nella giusta dimensione. Mi ha fatto anche piacere vedere Romelu così sul pezzo… Ibra dentro ha la cattiveria del vincente e penso che Romelu anche da questo punto di vista stia crescendo. Se ogni tanto si arrabbia a me fa soltanto piacere”.

il futuro di Eriksen

—  

“E’ un mese che continuo a dire che l’Inter è questa, non arriverà nessuno e non partirà nessuno, ma non mi credete… Con Christian stiamo lavorando molto dal punto di vista tattico per trovare anche un’alternativa a Brozovic. E’ un ragazzo molto intelligente dal punto di vista calcistico, sono contento che oggi abbia fatto quel gol, ho esortato perché tirasse lui la punizione, perché conosciamo le sue doti balistiche. E’ un po’ timido, speriamo che il gol lo aiuti a sciogliersi un po’. E’ un ragazzo fin troppo perbene e pulito. Ce lo teniamo stretto, fa parte integrante del progetto. Siamo questi e resteremo questi”.

numeri importanti

—  

“Che bilancio posso fare dopo un anno e mezzo con l’Inter? Io sono di parte, preferisco che li facciano gli altri i bilanci, nei miei confronti c’è sempre grande aspettativa e spesso ci si dimentica che bisogna dare tempo alle persone di lavorare. Penso che l’Inter stia facendo numeri statisticamente importanti, ma con l’Inter si cerca di guardare sempre il bicchiere mezzo vuoto, a differenza di altre squadre. Dobbiamo cercare di migliorare, i ragazzi per me stanno migliorando, ci vorrà ancora un po’ di tempo. Sono orgoglioso di essere a capo di questo gruppo di ragazzi che stanno dando tutto per la maglia dell’Inter. Sicuramente quando vinci contro i migliori, contro chi ha vinto negli ultimi nove anni in maniera indiscussa, hai la convinzione che può accadere qualcosa di bello e importante, come la vittoria che abbiamo ottenuto contro la Juve. Che per me rimane in assoluto la favorita, la squadra più attrezzata di tutte per continuare a vincere. Magari sto dicendo una fesseria, ma non penso. Sicuramente saranno due partite impegnative in semifinale, se passeranno loro. Dovremo essere bravi perché giocheremo in poco tempo, tutti i ragazzi si dovranno fare trovare pronti”.

Source link

Share

Written by bourbiza

Comments

Leave a Reply

Loading…

0