in

Juve-Spal 4-0: gol di Morata, Frabotta, Kulusevski e Chiesa | Finale

I bianconeri passano alle semifinali: turnover moderato per Pirlo. Torna Alex Sandro, riposa Cristiano

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

ore 22.43 – Pirlo ringrazia le seconde linee

—  

La Juve si qualifica alla semifinale di Coppa Italia con l’Inter, andata martedì a San Siro, calando il poker sulla Spal in una partita in cui riesce a dare spazio con profitto alle seconde linee, trovando competitività nei ragazzi dell’Under 23 da Dragusin a Fagioli fino a Di Pardo e Da Graca, ma anche buone condizioni fisiche dai rientranti Chiesa e Alex Sandro, oltre al rientro da titolari di Rabiot e Ramsey, in vista della sfida di sabato con la Sampdoria: prima giornata di ritorno, alba di un mese di partite ogni tre giorni.

90+4’

—  

Chiesa dal limite dell’area scambia con Da Graca, che si fa respingere il pallone: sul rimpallo si fionda l’ex viola che allontana in porta il gol del 4-0. L’arbitro fischia la fine.

90’+3’

—  

Prova la girata Moro, bravo Dragusin a fare muro. Palla fuori area a Valoti, che tira di poco a lato del palo sinistro.

90’

—  

Saranno quattro i minuti di recupero decisi da Pezzutto.

87’

—  

Per la Spal dentro Federico Viviani, esce Missiroli. Nella Juventus si fa male Fagioli, al suo posto per gli ultimi minuti entra McKennie.

84’

—  

Gran destro a giro di Chiesa dal limite dell’area scartando l’avversario, di poco oltre il palo più lontano.

83’

—  

Pirlo butta in campo un altro ragazzo dell’Under 23, ecco Da Graca al posto di Demiral.

78’ GOL DELLA JUVENTUS

—  

Errore di Tomovic poco fuori area, Chiesa gli ruba palla e vede alle sue spalle accorere Kulusevski, che dalla zona del dischetto piazza un rigore in movimento infilando in rete il gol del 3-0.

77’

—  

Fagioli scodella in area un gran pallone per Ramsey, che però ha problemi a controllare e Berisha disinnesca.

66’

—  

Nella Juventus entrano Federico Chiesa (assente dall’infortunio col Napoli di una settimana fa) per Morata e Alex Sandro (assente per Covid dal 4 gennaio) per Frabotta.

65’

—  

Nella Spal escono Esposito per Valoti e Floccari per Moro.

57’

—  

Ramsey entra in area sulla sinistra e spara verso la porta, bravo Berisha a difendere il primo palo.

49’

—  

Tiro-cross di Frabotta, attraversa tutta l’area della Spal e finisce sul fondo senza deviazioni.

48’

—  

Calcio d’angolo per la Juve, tentativo di rovesciata in area per De Ligt, troppo debole.

47’

—  

Kulusevski prova a liberarsi al tiro sulla sinistra in area, scarta l’avversario e scarica il mancino, Berisha controlla.

46’

—  

Si riparte con Alessandro Di Pardo, cresciuto nelle giovanili proprio della Spal, al posto di Federico Bernardeschi che si è fatto male sul finire del primo tempo. Per la Spal Pasquale Marino chiama fuori Vicari e Ranieri, dentro Sala e Tomovic.

ore 21.35

—  

La Juventus giovane di Pirlo, con tre Under 23 in campo e non solo, va negli spogliatoi con la gara in controllo: brillano Frabotta e Kulusevski, Morata non perdona, efficace Rabiot, qualche incertezza per Demiral e Ramsey. Non ha sfigurato la Spal, capace di andare anche al tiro due volte con Floccari.

45’+3’

—  

Si chiude il primo tempo con la Juventus avanti 2-0, gol di Morata al 16’ su rigore conquistato da Rabiot (inizialmente ammonito per simulazione, poi il capovolgimento con la Var) e al 33’ con un tiro da fuori di Frabotta su passaggio di Kulusevski

41’

—  

Bernardeschi resta a terra nel tentativo di stoppare un pallone, con un avversario addosso. Esce per i soccorsi, prova a tornare in campo e poi chiede il cambio. Resisterà zoppicante fino al riposo.

37’

—  

Demiral perde palla in maniera ingenua poco fuori l’area, Floccari si lancia verso la porta di Buffon e dal limite dell’area fa partire il tiro, che finisce largo di poco sulla sinistra.

33’ GOL DELLA JUVENTUS

—  

Kulusevski in campo aperto attacca la difesa della Spal, si porta dietro due difensori, si defila sulla destra e poi rimanda indietro: dalla sinistra arriva l’accorrente Frabotta che da fuori area insacca alle spalle di Berisha, con una lieve deviazione di Esposito. Per Frabotta è il primo gol in prima squadra.

32’

—  

Kulusevski dalla destra per Morata in area, Frabotta rimette al centro dove ancora morata svirgola, Ramsey sul secondo palo dall’area piccola manda largo.

25’

—  

La Juve ruba palla sulla sinistra, Morata dal limite chiama al dialogo Kulusevski che invece si gira verso la porta, ma il tiro non è incisivo, para facilmente Berisha.

16’ GOL DELLA JUVENTUS

—  

Alvaro Morata dal dischetto trasforma l’1-0 per la Juventus: pallone a destra, Berisha sulla sinistra. Per l’attaccante spagnolo è il 13° gol stagionale, il secondo in Coppa Italia.

15’

—  

L’arbitro al Var rivede la chiamata: è calcio di rigore per la Juventus, niente ammonizione per Rabiot. Il contatto di Vicari sul francese non è col piede ma con la gamba.

14’

—  

La galoppata a tutto campo di Rabiot finisce a terra in area dopo un contatto con Vicari: Pezzutto di Macerata lo ammonisce per simulazione.

10’

—  

Va al tiro anche la Spal su una palla persa da Kulusevski davanti alla difesa: Floccari dal limite dell’area spara alto.

9’

—  

Morata si smarca da fuori area e tira una gran botta, Berisha respinge in calcio d’angolo

6’

—  

Primo tiro della Juve, il diagonale dalla sinistra di Frabotta finisce largo sul secondo palo.

5’

—  

Lancio di Frabotta filtrante per Kulusevski al limite dell’area, esce a liberare Berisha.

ore 20.46 – Il fischio d’inizio

—  

Si parte, all’Allianz Stadium via al quarto di finale tra Juventus e Spal. Primo pallone agli ospiti.

ore 20.30 – Le scelte bianconere

—  

Con tanti titolari a riposo, il tecnico bianconero Andrea Pirlo punta sui due giovani dell’Under 23 Dragusin e Fagioli, rispettivamente insieme a Demiral e De Ligt in difesa, e in mezzo tra Rabiot e Ramsey in mezzo al campo.

ore 20.15 – In palio la semifinale

—  

La Juventus cerca il passaggio alla semifinale di Coppa Italia contro l’Inter nel quarto di finale in gara unica questa sera all’Allianz Stadium contro la Spal. I bianconeri negli ottavi hanno eliminato il Genoa, gli emiliani hanno firmato la sorpresa mandando a casa il Sassuolo. Pirlo non ha convocato Cristiano Ronaldo (riposo) e Bentancur (problema a un piede), mentre Alex Sandro, che si è negativizzato al Covid, torna nella lista dei disponibili e riparte dalla panchina.

ORE 19.47 – JUVE, LA FORMAZIONE UFFICIALE

—  

Queste le scelte di Pirlo (3-5-2): Buffon; Dragusin, Demiral, De Ligt; Bernardeschi, Fagioli, Rabiot, Ramsey, Frabotta; Kulusevski, Morata.

ORE 19.44 – SPAL, LA FORMAZIONE UFFICIALE

—  

Queste le scelte di Marino (3-4-2-1).

PRECEDENTI E STATISTICHE

—  

I precedenti totali tra le due squadre in Coppa Italia sono tre: nel 1962 finì 4-1 per la Spal, nel 1964 4-1 per la Juventus e nel 1973 5-0 per la Juventus. In serie A, la prima sfida assoluta è quella del 25 ottobre 2017, quando i bianconeri vinsero per 4-1 allo Stadium, con le reti di Bernardeschi, Dybala, Higuain e Cuadrado. L’ultima partita, invece, risale al 22 febbraio 2020: Ronaldo, Ramsey e Petagna firmarono il 2-1 Juve.

Juve, la probabile formazione

—  

(3-5-2): Buffon; Dragusin, Demiral, De Ligt; Bernardeschi, Rabiot, Fagioli, Ramsey, Frabotta; Kulusevski, Morata.

Spal, la probabile formazione

—  

(3-4-2-1): Berisha; Spaltro, Vicari, Ranieri; Dickmann, Murgia, Mora, Sernicola; Brignola, Seck; Floccari.

DOVE VEDERLA

—  

Juventus-Spal si gioca stasera all’Allianz Stadium di Torino, alle 20.45 e sarà trasmessa su Rai 1). La partita è disponibile anche in streaming su Rai Play. Live su gazzetta.it

Source link

What do you think?

Written by bourbiza

Rispondi

GIPHY App Key not set. Please check settings

Claudia Lepore, la modenese uccisa a Santo Domingo

Biden, tutte le immagini del giuramento a Capitol Hill- Corriere.it