«Romanzi, impegno e utopie Vi racconto Patrick studente»- Corriere.it

Al master Patrick arrivato con una prestigiosa borsa di studio, su 600 candidati l’hanno ottenuta in 29 in tutta Europa e in 4 a Bologna. un ragazzo che merita e non solo per l’impegno, ma per la persona che . C’ tutto l’affetto di una professoressa e l’orgoglio di una docente nelle parola di Rita Monticelli, coordinatrice del Master Gemma dell’Universit di Bologna sugli studi di genere e delle donne cui Patrick Zaki iscritto e che ha frequentato fino al suo arresto, il 7 febbraio scorso.

Nelle sue lettere dal carcere Patrick si rammarica spesso di essere stato costretto a interrompere gli studi: oltre al dolore fisico e morale, la perdita delle lezioni una privazione che lo tormenta. Che studente ?

Curioso, partecipe e generoso. Pone molte domande, sempre teso verso la condivisione, con un enorme rispetto di tutte le opinioni. Patrick sempre attento agli altri, con quell’ansia di conoscere e di sapere, tipica delle persone che ricercano. Prima del master, si laureato in scienze farmaceutiche in Egitto. Il suo forte interesse per la letteratura ci ha spinto a selezionarlo per la borsa di studio per il nostro dipartimento, che ha una vocazione letteraria e culturale .

C’ un testo o un corso in particolare che ha seguito con maggiore interesse?

stato molto colpito dai corsi che hanno analizzato i generi letterari utopici e distopici perch, ci ha detto, gli avevano comunicato la possibilit di capire il presente e di credere in mondi migliori. Ricordo la presentazione che ha fatto con un gruppo di colleghe e colleghi di una loro analisi de Il racconto dell’ancella, il romanzo distopico di Margaret Atwood, racconto di una teocrazia totalitaria che anche esplorazione della sottomissione imposta dal regime per asservire il corpo femminile e le soggettivit delle donne, ma che comunica anche la possibilit del cambiamento come orizzonte a cui tendere senza arrendersi.

Dunque Patrick d all’impegno un grande valore?

Penso sia uno dei suoi valori pi importanti. Abbiamo discusso a lungo di speranza e solidariet, intesi non solo come sentimenti o emozioni, ma anche come posizionamenti politici. Come altri studenti e studentesse — non certo l’unico ragazzo del corso — cerca risposte che diano senso alla collettivit, al di l di se stesso.

Che corsi avrebbe dovuto frequentare quest’anno?

riuscito a dare tutti gli esami del primo semestre, e avrebbe dovuto iniziare altri corsi, tra cui letteratura russa, inglese, storiografia. E noi lo aspettiamo, il suo posto sempre e rimarr solo per lui, sicuri che potr riprendere

La citt di Bologna e l’Universit hanno espresso grande solidariet…

Assolutamente. Bologna ha scelto Patrick e non un caso che lui abbia scelto Bologna proprio per la sua sensibilit alla letteratura ma anche all’impegno e alla generosit tratti distintivi della citt.

Cosa ha detto ai compagni di corso di Patrick?

Sono tutti molto addolorati. Ma coltivano quella stessa speranza di cui abbiamo parlato con lui e che tutti gli dobbiamo. Per Patrick. Ma anche per noi stessi.

31 gennaio 2021 (modifica il 31 gennaio 2021 | 20:43)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source link

Share

Written by bourbiza

Comments

Leave a Reply

Loading…

0