«Su Facebook minorenni raggiunti insieme inserzioni su bevande alcoliche, game d’pericolo e »- Portatore.it

Le vigore tra targeting delle clamore stanno provocando un altra cosa dubbio a Facebook. Un partito chiamato Reset Australia le quali si pone l’obbiettivo tra denudare le minacce online ha realizzato una studio notando le quali sul social è pensabile fondare delle inserzioni mirate a minorenni le quali hanno dimostrato interessi secondo temi quasi a lei alcolici, il , il game d’pericolo ovvero le app tra incontri. La programma tra Menlo Park sostiene tra verificare tutti singola clamore le quali viene inserita, permettendo la sponsorizzazione tra annunci legati a contenuti inappropriati secondo a lei under 18. Rimane ma pensabile far riuscire messaggi sommato laterali sulla punto di partenza tra interessi mostrati attraverso questo target tra connessione.

Messaggi ambigui

Reset Australia ha infatti non definito una facciata secondo testare tutto a un tratto questo, notando le quali poteva targettizzare oltre a 50 mila adolescenti australiani interessati all’bevande alcoliche, 14 mila incuriositi dal game d’pericolo e un migliaio dalle sigarette. Dubbio si esclude quest’ultima, le prime coppia erano campagne dal spesa tra qualche dollaro. E similmente l’circolo è successo a precostituirsi comprovare inserzioni insieme messaggi abbondantemente borderline le quali proponevano ad scia ricette secondo guadagnare un ovvero spingevano a servirsi un game online secondo trattenere un denaro. Ai ragazzini interessati viceversa alla danno tra pesantezza veniva mostrato un ambasciata secondo concepire nel caso che avessero il silhouette organizzato dell’bella stagione. La inferenza tra Reset Australia è le quali Facebook attraverso un considera i minorenni della abitanti adulta. Un latore del social ha ma ricordato le quali chiunque pubblichi inserzioni sulla programma deve ammirare le policy imposte dalla stessa tra Menlo Park.


29 aprile 2021 (ritocco il 29 aprile 2021 | 15:24)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source link

Share

Written by bourbiza

Comments

Leave a Reply

Loading…

0