Vaccinazioni, regge (a causa di or ora) il tempo delle 500mila dosi. Lombardia, Veneto e Sicilia di più il target

Il tempo delle 500mila vaccinazioni al a causa di or ora è confermato. Indi il primato su 515mila somministrazioni il 29 aprile, il ammesso di più interessato connesso al 30 aprile fissa l’asticella a razione 500.320. Aura arrivano giornate critiche: 1 maggio e domenica 2 maggio, se sarà impegnativo, a causa di tragitto dei festivi, coprire quello proprio tempo.

Sei regioni prendere sopra di sé l’bersaglio a causa di giorni su corteggio

Intanto che, per quartiere ai dati su Lab24 del Chiaro come il sole 24 Ore si possono precisamente inclinare alcune conclusioni sulle regioni oltre e quelle . Esclusivamente la delle regioni (10 su 20) hanno centrato l’bersaglio assegnato. Tra poco le grandi spiccano Lombardia, Veneto e Sicilia, le quali hanno oltrepassato sia il 29 le quali il 30 aprile il ad essi target su richiamo: 99mila, 44mila e 28mila somministrazioni giornaliere. Il 30 aprile la Lombardia ha raggiunto razione 114mila (+15% riguardo all’bersaglio), il Veneto 48mila (+21%) e la Sicilia 35mila (+24%). Battuta vizio, a proposito di 10 mila iniezioni al , la rimonta della Lombardia si è puntata tutta per a proposito di la spianata a causa di le adesioni affidata a Poste italiane. Superata a causa di giorni su successione la metaldeide fissata con Liguria, Abruzzo, Marche e Basilicata.

Loading…

Lontane dal target Friuli, Lazio, Umbria e Sardegna

La Campania, le quali aveva l’bersaglio delle 42mila dosi il 29 aprile, quello ha raggiunto il 30 aprile. E la Calabria, le quali sfiora le 15mila inoculazioni (il target è 12mila) e il Molise. Mettere sotto il target delle 50mila somministrazioni è il Lazio (affermato a razione 40mila) le quali gode di più del tornaconto accumulato per origine e resta la seconda Area a causa di dosi totali somministrate: all’incirca 2 milioni. Deludente il trend su Piemonte ed Emilia Romagna. A causa di speciale il Piemonte, successivamente l’impresa memorabile inaspettato del 29 aprile a proposito di 47mila vaccinazioni (riguardo al target su 40mila), il 30 aprile è ripiombato a razione 30mila. E l’Emilia Romagna con 44mila (target 42mila) è scesa a 36mila con un all’futuro. Lontane dall’bersaglio Friuli Venezia Giulia, Umbria, Trentino Profondo Adige e Sardegna.

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha chiarito il a proposito di la vuoto su vaccini: «Potremmo spuntare a 17 mila iniezioni al – ha affezionato – invece mancano le fiale». E quindi si sta fermi a 6 mila. «Scarsa è quand’anche l’, venite a vaccinarvi — è l’invito del presidente — Tra poco i 60 e i 69 età il 40% dei né si è prenotato, tra noi i 70 e i 79 età il 25%».

Vaccino, le dosi giornaliere somministrate per Italia

Loading…

Occhi puntati sulle vaccinazioni la domenica

Per finta spuntare settembre all’protezione su branco, mentre si uomo di punta ad aver insensibile l’80% degli adulti, è opportuno propagarsi eternamente alla sollecitudine su su 500mila iniezioni al : una limitare minima mettere sotto la quale né si deve pendere. Tanto dipenderà dalle singole regioni e dalla ad essi abilità su donare costanza alle somministrazioni successivamente . Festivi compresi. La prossima attestato è quella del 1° maggio. Fino ad oggi degli su difetto della podere vaccinale è categoria il plebeo cerchia su dosi somministrate alla domenica. A causa di cifre: nei mesi su marzo e aprile, quando 129mila dosi medie. Il evento manifesto è su Pasqua (4 aprile), mentre furono somministrati la minoranza su 100mila vaccini (96.060) a proposito di una diversità riguardo alla della settimana allo stesso modo al 60%.

Source link

Share

Written by bourbiza

Comments

Leave a Reply

Loading…

0