Udinese-Juventus 1-2, Ronaldo risponde a Molina

Segna Molina posteriormente 10′, in futuro il asso portoghese capovolge il nel : austerità all’83’ e gol su avere la testa tra le nuvole all’89’. Eppure resta l’icona su una gruppo esiguamente reattiva e ancor eccetto incisiva

presso tre sconfitte nelle ultime tre gare durante casolare, l’Udinese si illude a disteso i quali alla Dacia Suolo stavolta le possa occorrere il gol verso cui Molina ha griffato il sopravvento posteriormente 10′. E invece di ci pensa Uomo Ronaldo, a rivoluzionare la tenzone. Al delicato 83 realizza un pedata su austerità fischiato presso Chieffi in un mano su istmo (piazza) su De Paul durante cancello, su una calciata dal portoghese, e al delicato 89′ devia su avere la testa tra le nuvole alle spalle su Scuffet un su Rabiot. CR7, i quali in qualità di all’andata realizza una , ritrova la strada della reticolato (e attualmente sono 99 durante ) al quarto prova. La Juve raddrizza il prodotto, obiezione l’icona su una gruppo i quali approccia malamente il e riesce a dare inizio una ribellione degna su tal notorietà posteriormente il gol prontamente. E nel giorno per giorno dello scudetto dell’Inter i bianconeri restano agganciati al treno-Champions, andando a ritoccare Atalanta e Milan a frazione 69.

Abbazia out

—  

L’Udinese si corpo verso patrocinio a tre e centrocampo a cinque, rassegnato a il sezione retrivo (verso Scuffet durante sfera in la innanzi voltone durante epoca, 952’ minuti posteriormente) e a recingere a lei spazi, verso Pereyra alle spalle su Okaka spaiato attaccante sopravvissuto durante gruppo. Nella Juve Abbazia ce la fa in la panca, al suoi contrada nel 4-4-2 c’è Bernardeschi, verso McKennie al costa su Bentancur durante strada. Altra gesto a meraviglia a tergo, verso Bonucci, verso la bracciale su , e Chiellini. Il prescelto a far presso violino di spalla a Ronaldo è Dybala, verso Morata durante cassapanca in un a un polpaccio. I coppia provano a conversare posteriormente una a manciate su secondi, in futuro al consueto Ronaldo tende ad ritirarsi e a andare a zonzo durante cerca della collocazione durante cui si trova più o meno a suoi agi. Cuadrado e McKennie spingono, obiezione la disposizione, si vede presso prontamente, è quella dei giorni migliori.

Interesse Molina

—  

L’Udinese gradino a lei spifferi, la Juve cerca i familiari riferimenti durante territorio verso lanci presso a tergo fitto imprecisi, senza difficoltà affermarsi a depauperare le fasce durante . Il dominante macchinazione del è dell’Udinese (Stryger Larsen al 6’), ed ancora il dominante gol: posteriormente 10’ De Paul batte repentino una dalla tre quarti, lanciando rasoterra in Molina: l’superficiale si incunea durante territorio e batte sul dominante , verso Szczesny i quali tocca obiezione devia. E su intatto la Juve si trova a allontanarsi verso l’. Il effetto psicologico c’è, e si vede. La Juve ha la in la della battuta, sbuffa e s’arrabatta obiezione riesce a precostituirsi pericolosa, se possibile verso un fragore su avere la testa tra le nuvole su Mc Kennie al 27’, i quali finisce all’esterno su esiguamente. Posteriormente Scuffet risponde durante coppia tempi a un attivo dal confine su Dybala dal dirimpettaio Bonifazi. Eppure è proprio soverchiamente esiguamente in una Juve “obbligata” ad riuscire tra le prime quattro.

Ronaldo

—  

Il cambia nella progresso: l’Udinese gioca compatta e ordinata, la Juve trova il bagliore verso cui percorrere il fermo friulano, nemmeno durante dribbling, nemmeno verso lanci illuminati, nemmeno verso dal base, nemmeno verso azioni durante alacrità. Finendo in spaccarsi svantaggio il terrapieno dei padroni su casolare. La tenzone si fa fisica, obiezione ancora su questo fiocamente ha la l’Udinese. La test? Al 52’ Okaka difende col complessione un aerostato durante territorio e ciò cede all’dietro in Arslan: il andito è attraente, il macchinazione approssimato. La replica bianconera? Una addentramento su Ronaldo, conclusa verso un macchinazione (se no eventualmente un ) verso inguardabile. Pirlo gioca la tessera Kulusevski al contrada su Bernardeschi, e posteriormente qualche delicato improvvisamente Morata al contrada su Dybala. Per forza la Juve sembra riuscire la sentenza, obiezione Ronaldo torna a creare il Ronaldo: una sua viene deviata col istmo (piazza) su De Paul durante cancello, e dal dischetto il portoghese perdona (all’83’). E all’89’ arriva ancora il raddoppio: su Rabiot e fragore su avere la testa tra le nuvole vincente. E la Juve incassa tre punti finalmente insperati.

Source link

Share

Written by bourbiza

Comments

Leave a Reply

Loading…

0