in

“Napoli da Scudetto. Gattuso? Non conosco la situazione ma…”

Domani alle 20.45 si sfideranno Napoli-Atalanta per l’andata delle semifinali di Coppa Italia: a presentare il match – ai microfoni di Rai Sport – stato il tecnico bergamasco Gian Piero Gasperini.

Atalanta, Gasperini: “Napoli? Ho sempre pensato fosse da Scudetto”

(Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni di Gian Piero Gasperini:

“Sconfitta contro la Lazio? Siamo entrati subito in campo col pensiero alla semifinale col Napoli. Giochiamo così tante partite… ma ora credo che la cosa migliore sia pensare al Napoli, sarà una partita grandissimo valore. Facciamo una semifinale in due tempi, prima a Napoli e una settimana dopo qui a Bergamo, passare il turno sarebbe un traguardo molto, molto importante”.

Su Napoli-Atalanta perso per 4-0 dai bergamaschi

“Sicuramente l’Atalanta che scenderà in campo domani sarà un altro tipo di Atalanta. Quella fu una delle partite più difficili e più brutte da parte nostra. C’è però da dire che comunque il Napoli è una squadra fortissima, anzi alla vigilia di quel match ero convinto che gli azzurri fossero tra i principali candidati per lo Scudetto”.

Sullo sfogo di Gattuso post Napoli-Parma

“Credo che il Napoli sia una squadra forte e lo stia dimostrano. Per quanto riguarda Rino… io provo grande stima per lui. Non conosco la situazione ma in questi casi le vittorie aggiustano tutto”.

Su Romero e Gosens

“Recuperi di Romero e Gosens? Sono molto importanti per il loro valore e anche perché abbiamo anche Palomino squalificato e quindi erano importante questi recuperi. Ma devo dire che anche chi ha giocato in questo periodo ha fatto delle buone prove. C’è stato un buon turnover. Il problema della partita contro la Lazio è che si è incanalata male dall’inizio, però alcune prestazioni sono state di valore”.

Sui nuovi acquisit Maehle e Kovalenko

“Maele è un giocatore che sulle fasce ci può dare un buon contributo, e lo si è visto anche che quelli sono dei ruoli molto, molto dispendiosi. Per il resto rimasta è rimasta la stessa squadra. È arrivato Kovalenko che adesso conosceremo nei prossimi giorni. La rosa credo che col passare del tempo sia più affiatata e anche chi è arrivato quest’estate abbia avuto modo modo di inserirsi al meglio e di avere il tempo anche per dare un contributo migliore”.

Sul Papu Gomez

“Noi abbiamo fatto 14 risultati utili di fila senza di lui e speriamo di poterci ripetere. Abbiamo vissuto un buon momento e come ho detto fino a pochi giorni fa venivamo dal successo contro Milan e Lazio e da lì dobbiamo ripartire”.

Source link

What do you think?

Written by bourbiza

Rispondi

GIPHY App Key not set. Please check settings

la vita al limite dell’uomo che ha ucciso Sonia Di Maggio- Corriere.it

Quali sono le regioni in cui le terapie intensive sono ancora sotto pressione per covid