in , , , , ,

Suarez? Meglio se fosse andato alla Juventus: la confessione di Koeman

“Stiamo cambiando e naturalmente sarebbe stato meglio che Luis Suarez firmasse per la Juventus piuttosto che per l’Atletico Madrid perché è ancora nel campionato spagnolo. Ma quel tipo di decisione dovevamo prenderla. Era una scelta difficile ma era importante mostrare rispetto per il giocatore. In ogni caso sono ancora d’accordo con quello che abbiamo fatto in quel momento”. Sono queste le parole che Ronald Koeman, allenatore del Barcellona, ha utilizzato ai microfoni di The Athletic per parlare della cessione estiva di Luis Suarez all’Atletico Madrid. Il tecnico olandese si è soffermato nel corso di un’intervista sulla partenza dell’attaccante uruguagio per una diretta concorrente e non una squadra di un altro campionato. Della stessa opinione era anche Leo Messi (“Suarez? Folle quello che gli hanno fatto. Ceduto alla squadra che lotta con noi”) e buona parte dei suoi compagni ma la crisi societaria ha portato il club catalano a fare questa scelta e ora Luis Alberto Suárez Díaz nato a Salto è il capocannoniere della Liga con 14 gol e fa parte della squadra che comanda il campionato spagnolo a + 10 dal Real Madrid e dal Barça con una gara in meno. Per gli uomini del Cholo Simeone è fuga in solitaria verso il titolo.

Il Pistolero è andato a segno per due volte nell’ultimo match contro il Cadice, timbrando anche su calcio di punizione e affermandosi sempre più come Pichichi: sono 14 le reti in 16 gare di campionato per l’uruguaiano, che sta segnando con una continuità spaventosa in Liga mentre in Champions League è ancora a secco. Non si può dire lo stesso per gli attaccanti della sua ex squadra. A parte Lionel Messi, che ha trovato il gol 12 volte; gli altri sono tutti sotto la doppia cifra: Antoine Griezmann contro l’Atheltic Bilbao ha realizzato il sesto gol, Ansu Fati è fermo a 4, chiudono Ousmane Dembélé e Martin Braithwite a 2. In pratica Suarez ha segnato lo stesso numero di gol dei calciatori offensivi blaugrana, esclusa la Pulce. Numeri che parlano da soli e fanno capire ancora di più come la mossa di cedere Suarez, anche ad una diretta concorrente, fosse l’unica scelta per un Barcellona in completa confusione e difficoltà economica ma, allo stesso tempo, che il club culé abbia regalato all’Atletico Madrid un calciatore che fa la differenza.

Source link

What do you think?

Written by bourbiza

Rispondi

GIPHY App Key not set. Please check settings

Nike lancia Go FlyEase, le scarpe «accessibili» che si tolgono senza usare le mani- Corriere.it

Uccisa a morsi dal marito, la famiglia di Eleonora Perraro: Giustizia in tempi certi